lunedì 17 aprile 2017

Attaccamento, trauma e 'il circolo della sicurezza'


Il CTA di Milano, in collaborazione con I.R.I.S organizza 

Attaccamento, trauma e 'il circolo della sicurezza:
applicazioni nell'ambito dell'adozione e dell'affido

seminario condotto da

Robert Marvin
psicologo e ricercatore. Direttore della 'The Ainsworth Attachment Clinic e del 'Circle of Security Network' e professore emerito

13 maggio 2017 dalle ore 9.00 alle 17.00

Aula Magna Istituto "B. Cavalieri"
via Olona 14 Milano

Per tutte le informazioni http://www.centrocta.it/news.php

venerdì 17 marzo 2017

Spazioadozione organizza e finanzia due pomeriggi formativi per i docenti del Cantone


Segnaliamo con soddisfazione due corsi per docenti delle scuole dell'infanzia, elementari e medie del Cantone Ticino organizzati e finanziati dalla nostra associazione che si terranno il 22 marzo e il 3 maggio 2017.

Il primo, condotto dal CTA (Centro di Terapia dell'Adolescenza) http://www.centrocta.it/, avrà luogo mercoledì 22 marzo dalle 14.00 alle 17.00 presso la scuola Media di Breganzona. Tema del corso: Bambini e ragazzi con disagio affettivo a scuola. Relatrice: Dssa. Pasculli.

Il secondo, condotto dall'Associazione il Ponte http:// www.associazioneilponte.ch., è previsto per il 3 maggio a Bellinzona. Tema del corso: Storie di bambini e ragazzi: adozione, emozioni e disagio a scuola. Relatrici: Nicoletta Gagliardi e Gabriella Rossini.

Invitiamo le famiglie a promuovere nelle scuole questi due pomeriggi formativi.

Ricordiamo che la nostra associazione non ha alcun finanziamento pubblico e promuove ogni sua attività con il solo contributo delle famiglie. Anche un piccolo sostegno può fare la differenza: c.c.p. numero 65-229598-0 intestato a Spazioadozione Ticino.

lunedì 13 marzo 2017

M.A.D. Storie complicate di adozioni difficili


M.A.D.  Madri adottive disperate. Storie Complicate di Adozioni Difficili, a cura di Mariagrazia La Rosa. Edizioni Book Sprint (2016)

Segnaliamo questo libro consapevoli  di suscitare in alcuni genitori adottivi una reazione di rifiuto: “Basta brutte notizie. Noi siamo genitori felici. Noi siamo capaci. Questi post ci intristiscono, ci fanno stare male” -  la stessa che ha profondamente ferito una delle mamme del gruppo facebook - ma altrettanto convinti dell’importanza di essere cassa di risonanza  di “voci fuori dal coro”.

Il libro, dedicato Ai nostri figli, fatica e speranza dei nostri giorni. A noi stesse, che con loro attraversiamo l’inferno portandoli in braccio per salvarli”, è una raccolta di post scambiati da mamme in rete e raccolti da Mariangela La Rosa, mamma naturale e adottiva, che “ha deciso di mettersi al servizio delle protagoniste per raccogliere le storie più complicate in un libro,raccontando forse per la prima volta il lato oscuro dell’adozione attraverso le conversazioni di chi ogni giorno lo affronta” .

L’intento è quello di aiutare altri genitori a sentirsi meno soli, meno inadeguati, meno “cattivi”; far capire a chi ha un’idea edulcorata dell’adozione quali sono le problematiche e le difficoltà di molte madri, frettolosamente giudicate colpevoli di non saper usare il pugno duro con i figli più “ribelli”. E’ anche un libro di denuncia della latitanza delle istituzioni (fatte le dovute eccezioni) e dell’assoluta mancanza di una rete di sostegno per le famiglie durante l’intero percorso adottivo.  Sono pagine piene di dolore e di rabbia – delle madri e dei figli/e martoriati da ripetuti abusi e abbandoni -  ma anche piene di vita, di momenti felici, di voglia di andare avanti, di non gettare la spugna.

Ringraziamo Arianna, una mamma del gruppo, per aver citato il nostro blog: è stata una vera sorpresa che ci ha fatto sentire felici e orgogliosi e raccogliamo il suo appello - “Ci fosse qualcosa su cui imparare a leggere i nostri figli…saremmo già a metà dell’opera…”-  invitando  le M.A.D.  a superare ogni resistenza e avvicinarsi con fiducia al libro di Nancy Newton Verrier,   Coming Home to Self. The Adopted Child Grows Up, perché è un’opera unica nel suo genere, che riesce a fornire utili strumenti per dare un senso ai comportamenti  solo in apparenza “anormali” dei nostri figli.

Da parte nostra l’offerta di approfondire, magari con un progetto condiviso, alcuni temi evidenziati nel libro. A titolo di esempio:
  1. "il troppo amore che disorienta, che riapre le ferite e non le cura" e "l'utilità del distacco emotivo",   
  2.   il problema delle “ricadute” e il sogno di una vita “normale”,
  3.   la tutela del rapporto madre-figlio/a all’interno delle comunità,
  4.  l’incapacità di affrontare e reggere il mondo del lavoro.
Le cose che si conoscono fanno meno paura e forse ci aiutano a trasformare le nostre fragilità in punti di forza.  



venerdì 10 febbraio 2017

Adozione e mediazione. Varese 27 febbraio 2017


L'associazione AFAIV - Famiglie adottive per la vita Onlus-


sito web: http://www.afaiv.it  - forum: http://forum.afaiv.it, membro del CARE -Coordinamento delle Associazioni familiari e adottive in rete-

organizza a Varese una serata pubblica dedicata  ad un nuovo strumento per la gestione dei conflitti nelle famiglie adottive. 


Tema dell'incontro: ADOZIONE E MEDIAZIONE


sala Riunioni Cesvov, via Brambilla 16, Varese

L'incontro è gratuito. Si prega, per motivi organizzativi, di comunicare la propria partecipazione entro il 23 febbraio a  info@afaiv.it


RELATRICI
Dott.ssa Giacomazzi Ilaria
Assistente sociale specialista e mediatrice familiare

Dott.ssa Delia Benecchi
pedagogista e mediatrice familiare


martedì 31 gennaio 2017

Cécile Flé il 12 maggio a Losanna


Venerdì 12 maggio 2017, dalle 19 alle 21, si terrà la conferenza

Guérir de la blessure d'abandon
relatrice Cécile Flé

Madre adottiva di due ragazzi di 10 e 15 anni, psicologa, terapeuta psico-energetico, autrice di "Céer des liens, adoption et maternage" e "Lune après Lune". L'incontro avrà luogo presso l'Espace Dickens, Avenue Charles Dickens 4 (vicino alla stazione), www.espace-dickens.ch

Per altre iniziative, sempre a Losanna, si veda http://www.adopte.ch/index.php

giovedì 15 settembre 2016

Prossime iniziative CTA-Milano


Seminario per famiglie adottive e coppie in attesa di adozione
"Adozione e adolescenza: come mantenere buone relazioni in questa fase tumultuosa"1 ottobre 2016, 9.30 - 13.00
http://www.centrocta.it/ newsletter/seminario_ adolescenza_adozione_ 1ottobre2016.pdf

Seminario per famiglie adottive e coppie in attesa di adozione
 "Adozione e attaccamento: la chiave di lettura per capire i nostri figli"
 
8 ottobre 2016, 9.30 - 12.30 
http://www.centrocta.it/ newsletter/seminario_adozione_ 8ottobre2016.pdf

Gruppi per adolescenti e per genitori adottivi
 "Adozione per adolescenti: manuale di sopravvivenza per genitori e figli"
 
ottobre - dicembre 2016
 http://www.centrocta.it/ newsletter/gruppi_adolescenti_ inverno2016.pdf

Approfondimento tematico per genitori adottivi
 "Sostenere e rinforzare l'appartenenza: l'uso di rituali e altre strategie"
 
ottobre - novembre 2016
 http://www.centrocta.it/ newsletter/rituali_ autunno2016.pdf

Approfondimento tematico per genitori adottivi e gruppo per bambini figli adottivi di 6 - 10 anni
 "Rielaborare traumi e perdite: le strategie narrative"
 "Draghi, principesse, bambini: ognuno ha la sua storia"
 
novembre - dicembre 2016
 http://www.centrocta.it/ newsletter/strategie_ narrative_novembre2016.pdf

E' già possibile iscriversi ad ogni proposta compilando la seguente scheda di iscrizione e inviandola all'indirizzofamiglieadottive@centrocta.it 
http://www.centrocta.it/ newsletter/M_SCHEDA_ ISCRIZIONE_FAM_ADO.doc

Da dove vengo, chi sono ora: adozione e identità




Il CTA, Centro Terapia dell’Adolescenza,
in collaborazione con la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia I.R.I.S Insegnamento e Ricerca Individuo e Sistemi,
organizza
“Da dove vengo, chi sono ora: adozione e identità”
seminario condotto da Elsbeth Neil

Professore di “Lavoro Sociale”, Direttore della Ricerca e Presidente del Comitato Etico di Ricerca della Scuola per Assistenti Sociali. Prima di entrare nel Dipartimento come Dottore di Ricerca nel 1996, e successivamente come docente nel 1999 e docente senior nel 2007, ha lavorato per diversi anni come Assistente Sociale. Attualmente è insegnate e supervisore. In particolare si occupa di ricerca nel campo dell'adozione.

14 ottobre 2016 ore 9.00 – 17.00
Aula Magna Istituto “B. Cavalieri” Via Olona 14, Milano

Il seminario ha lo scopo di esaminare i bisogni relativi all’identità di bambini e giovani adottati. Basandosi sulle ricerche presenti in letteratura e sulla pratica clinica, durante la giornata si discuterà di come l'adozione e le implicazioni ad essa connesse possano avere un impatto sul “senso di identità” di ciascuna persona adottata. Pertanto, si vedrà come alcune caratteristiche tipiche delle adozioni “aperte” (quali per esempio i contatti tra le famiglie di origine e quelle adottive) siano in grado di promuovere lo sviluppo dell'identità. Si discuterà, inoltre, delle difficoltà connesse all’adozione internazionale, con un focus specifico su come possano lavorare i professionisti esperti, al fine di dare un senso alla storia dei figli adottivi ed un significato alla loro adozione.

Destinatari
L’evento formativo è indirizzato a psicologi, psicoterapeuti, assistenti sociali e a tutti i professionisti interessati ad approfondire la tematica oggetto del seminario. A tutti i partecipanti sarà rilasciato attestato di partecipazione.
L’evento è realizzato in convenzione con il Consiglio Regionale della Lombardia dell’Ordine degli Assistenti Sociali, a cui sono stati richiesti crediti per assistenti sociali. Sono stati inoltre richiesti crediti per counselor iscritti al registro nazionale di Assocounseling e per mediatori famigliari iscritti all’AIMS.

Iscrizione Il costo del seminario è di € 90,00. Per ex allievi della Scuola IRIS e della Scuola di Counseling Sistemico dell’età evolutiva del CTA, per studenti e specializzandi e per i soci SIRTS il costo è di € 60,00.

Per iscriversi è necessario telefonare al numero 02/29511150. Verificata la disponibilità del posto, è necessario compilare la scheda di iscrizione in tutte le sue parti e inviarla via fax al numero 02/70057944 oppure via e-mail all’indirizzo formazione@centrocta.it. E’ possibile pagare mediante bonifico bancario, intestato a C.T.A., Credito Bergamasco, codice IBAN IT47P0503401636000000036611. A pagamento avvenuto, inviare a conferma dell’iscrizione copia della ricevuta di pagamento via fax al numero 02/70057944 oppure via e-mail all’indirizzo formazione@centrocta.it. L’iscrizione sarà considerata valida all’atto del pagamento.

Il C.T.A. - Centro di Terapia dell’Adolescenza, svolge un’attività psicoterapeutica integrata familiare ed individuale nei confronti di bambini, preadolescenti e adolescenti. La casistica di cui si occupa riguarda gli esiti delle esperienze traumatiche (abbandoni, abusi, violenze sessuali, maltrattamenti, trascuratezze) o incomprensioni profonde nella relazione genitori-figli. Il CTA ha acquisito una specifica competenza nell’ambito della presa in carico della crisi adottiva.

I.R.I.S. – Scuola di Psicoterapia quadriennale (legalmente riconosciuta D.M. 28/09/2007). Il modello di riferimento è quello sistemico-relazionale, integrato con i contributi della Teoria dell’Attaccamento.

Per informazioni e iscrizioni
Segreteria Organizzativa CTA
Via Valparaiso, 10/6 – 20144 Milano (lun-ven, dalle 9.00 alle 19.00)
Tel.: 02 29511150
Fax: 02/70057944
 Sito internet: www.centrocta.it


 Evento Patrocinato da Società Italiana di Ricerca e Terapia Sistemica (S.I.R.T.S)